Tour4x4 Lago di Garda e Colli Morenici

TOUR 4X4 LAGO DI GARDA E COLLI MORENICI

23 – 24 GENNAIO 2016

FOTO

« 1 di 71 »

VIDEO

I VOSTRI COMMENTI

“Di giri e di raduni ne ho fatti parecchi!!!! Ma con sincerità questi due giorni sono stati in esperienza bellissima!! Un ringraziamento di cuore a Rudy e tutto il suo staff!! Grazie alla loro accoglienza , bravura e professionalità sono sicuro che ci faranno rincontrare di nuovo !! Un saluto a tutti!!!”

“Un grazie di cuore allo staff di Rudy Briani da parte di tutto il club panda 4×4 off road Club Italia… abbiamo trascorso una giornata indimenticabile in vostra compagnia!!! Ci vediamo alle prossima avventura.”

“Appena arrivato a casa. Grazie a tutti per il bellissimo weekend e per l’ottima compagnia. Un ringraziamento speciale alla mia navigatrice per un giorno!”

“Un grazie a Rudy, al suo staff e a tutti i partecipanti per la bellissima giornata in compagnia!”

“Una bellissima giornata in posti magnifici e impensabili. Un grazie a Rudy, Vanessa, Valentina e a tutti per la compagnia.”

“Cosa dire ancora….speriamo solo Di ripartecipare per divertirci ancora. Grazie ai vecchi Amici e ai nuovi!!!! Ciao a tutti”

” Grazie a tutti!! Anche se solo per un giorno e’ stato molto piacevole! Bel gruppo!!”

“Bellissimo giro, mi sono divertito un saluto a tutti.”

“Bellissima esperienza! Grazie a tutti!”

 Grazie a tutti per un piacevolissimo weekend.”

“Una piacevole e divertente giornata!!! Grazie a tutti!!”

Un week end in giro sugli sterrati dei Colli Morenici nella magnifica provincia di Mantova e sulla costa est del Lago di Garda, nella provincia di Verona.

Due regioni, due provincie, dalla pianura padana alle Prealpi Venete, un dislivello di oltre 1.000 metri per scoprire queste magnifiche zone del nord Italia.

I percorsi sono un mix tra sterrati scorrevoli e strade di campagna in asfalto, in queste zone la rete stradale.

Nelle due giorni visite a luoghi storici che hanno segnato le aree attraversate.

INFORMAZIONI TECNICHE

DIFFICOLTÀ: Bassa

TIPOLOGIA: Percorso in convoglio

APERTO A: Veicoli 4×4, SUV e Crossover. Nessuna preparazione richiesta

RAMI: quasi assenti, in ogni caso tutti i tratti leggermente più complicati sono evitabilI

ZONE OFF ROAD: domenica mattina, per chi vuole, giro in pista 4×4 con passaggi hard

PROGRAMMA

Sabato 23 Gennaio 2016

Entro le 14.00 Ritrovo a Volta Mantovana (Mantova) per le registrazioni

14.00 – 14.15 Briefing per la spiegazione del Tour

14.30 Partenza 1° Tappa del Tour con percorsi nelle zone di Solferino, Cavriana e Volta Mantovana. Visita alla Rocca di Solferino.

17.00 Fine sterrato e trasferimento verso il Lago di Garda e check in presso l’Hotel

19.00 Degustazione vini del Garda

Pernottamento in Hotel

Domenica 24 Gennaio 2016

Entro le 9.00 Ritrovo a Garda (Verona) per le registrazioni

9.00 – 9.15 Briefing per la spiegazione del Tour

9.30 Partenza 2° Tappa del Tour con percorsi nelle zone di Garda Ovest e il Monte Baldo.

Visita al Forte di Wohlgemuth e dugastazione in cantina. Pista 4×4

13.00 Pranzo sul Monte Baldo

14.30 Saluti finali

Il pernottamento è presso un Hotel 3***

VOLTA MATOVANA: comune italiano che dista circa 20 chilometri dal Lago di Garda. Da visitare:
Il Castello, un’antica roccaforte risalente all’XI secolo che conserva inalterato l’originario impianto urbanistico, oltre ad alcuni edifici e opere difensive, tra cui le due torri. Edificato forse per volere di Matilde di Canossa, comprendeva una cinta muraria esterna e una collocata internamente, a difesa del mastio.
Il Palazzo dei Gonzaga costruito verso il 1450 da Ludovico III Gonzaga, II marchese di Mantova e dalla consorte Barbara di Brandeburgo come villa di campagna, fra le colline Moreniche, a ridosso di una torre e di un tratto delle mura di difesa del borgo.
A metà degli anni ottanta, il Comune di Volta Mantovana ne fece la sede municipale.

SOLFERINO: situato nella pianura padana, sui colli morenici del Lago di Garda, nell’Alto Mantovano al confine con la provincia di Brescia.

È particolarmente conosciuto per la battaglia (24 giugno 1859) che ne prese il nome, combattuta fra l’esercito austriaco e quello franco-sardo come atto finale e conclusivo della seconda guerra d’indipendenza. La battaglia si concluse a Solferino con la presa della Rocca, più conosciuta come la “Spia d’Italia” per la sua posizione dominante.
Il simbolo del Comune è appunto la rocca medievale immersa nel verde del parco alla sommità di Solferino (m.206 s.l.m.). La costruzione, eretta nel 1022 è alta 23 metri.
Una comoda rampa in legno porta alla Sala dei Sovrani e più in alto, alla terrazza panoramica dove grazie a tavole di orientamento, si possono riconoscere, quando la visibilità lo consente, i campanili e le torri di luoghi situati a parecchie decine di chilometri.

MONTE BALDO: un massiccio montuoso alto 2218 m e compreso tra le province di Trento e Verona. Il suo nome deriva dal tedesco Wald, ovvero bosco.
È costituito da una dorsale parallela al lago di Garda che si allunga per 40 km.
La notevole presenza di rocce calcaree ha favorito molti fenomeni carsici, sono infatti visibili molte conche e soprattutto doline, depressioni che si aprono verso grotte più profonde, la più lunga la grotta Tenela presso Torri del Benaco, di 362 m, e la più profonda il Bus de le Tacole, profonda 172 m. Sempre a causa del carsismo le sorgenti sono molto rare, escludendo il versante che dà sul lago di Garda, che presenta tra l’altro il fiume Aril, considerato il fiume più corto del mondo.

Lo sapevi che?

LA CROCE ROSSA ITALIANA E’ NATA A SOLFERINO
Dopo un cruento combattimento durante la Battaglia di Solferino, dei 300/350.000 uomini in campo, ne rimasero a terra, morti e feriti, quasi 40.000, questi ultimi scarsamente assistiti dai reparti infermieristici militari.
Fu grazie al magnifico spirito di solidarietà delle popolazioni locali e di alcuni volontari, che cominciò il vero e proprio soccorso.
Da questo grande esempio di altruismo, Jean Henry Dunant, un giovane svizzero venuto ad incontrare per i suoi affari Napoleone III e che si trovò nel grande disastro, trasse l’idea della Croce Rossa, organismo volontario e permanente di soccorso, a cui l’uomo d’affari ginevrino dedicò il resto della vita.

Questo ispirò anche La scelta dell’emblema che è appunto la bandiera della Svizzera con i colori invertiti. Le scelta fu fatta proprio in onore della nazione che ospita il Comitato Internazionale retto da soli cittadini svizzeri a simbolo della neutralità dell’organizzazione.

TOUR 4X4 2 GIORNI
Iscrizione auto e pilota 160,00 €
Accompagnatore adulto 95,00 €

La quota comprende:
– Partecipazione al Tour 4×4 di due giorni
– Cena del sabato
– Pernottamento di sabato notte in camera doppia
– Prima colazione
– Degustazione
– Pranzo della domenica

La quota NON comprende:
– Carburante del prorio veicolo
– Consumazioni extra
– Eventuali visite durante il Tour
– Tutto quanto non esplicitamente indicato

TOUR 4X4 1 GIORNO (Sabato o Domenica)
Iscrizione auto e pilota 85,00 €
Accompagnatore adulto 35,00 €

La quota comprende:
– Partecipazione al Tour 4×4 di un giorno
– Cena del sabato o Pranzo della domenica
– Degustazione (solo per la domenica)

La quota NON comprende:
– Carburante del prorio veicolo
– Consumazioni extra
– Eventuali visite durante il Tour
– Tutto quanto non esplicitamente indicato

SCONTO BAMBINI
0 – 2 anni GRATIS
3 – 6 anni SCONTO 50%
7 – 12 anni SCONTO 30%