PASQUA 4X4 IN SARDEGNA

15 – 17 APRILE 2017

La Sardegna a Pasqua, per il secondo anno, ci ha regalato un Tour 4×4 speciale immersi nella fioritura primaverile. Questo tour si è concentrato nella visita del Montiferru e soprattutto della penisola del Sinis, uno dei luoghi più magici dell’isola.
Nelle 4 tappe del viaggio avventura itinerante sono state visitate più zone, tra le più belle Buddusò e Tandalò, la catena del Goceano, la Penisola del Sinis ed il Montiferru. Ogni giorno i pranzi e le cene nei diversi agriturismi hanno inebriato tutti con prodotti e specialità locali, gustose ed indimenticabili.
La visita a Tharros, Capo Mannu, Cabras e molte altre località hanno concesso immagini spettacolari, anche grazie al meteo favorevole.
I percorsi scorrevoli e panoramici, con soste caffè nella natura hanno fatto da base per il viaggio avventura di Pasqua.
« 1 di 199 »

Il Viaggio Avventura nel periodo del cambio stagione, la primavera si insedia e crea paesaggi stupendi.
L’ospitalità sarda con i suoi prodotti tipici allietano le pause pranzo e le cene. I percorsi sterrati di bassa difficoltà concedono un rilassante viaggio fuoristrada in compagnia di famiglia ed amici.

Dopo il successo della prima edizione, TOUR 4X4 ha scelto di riproporre il viaggio su nuovi percorsi rispetto all’edizione 2016.

Tour4x4 in Sardegna
Tour4x4 in Sardegna
Pasqua 4x4 in Sardegna
Pasqua 4x4 in Sardegna
Pasqua 4x4 in Sardegna

INFORMAZIONI TECNICHE

DIFFICOLTÀ: Bassa

TIPOLOGIA: Percorso in convoglio

APERTO A: Veicoli 4×4, SUV e Crossover. Nessuna preparazione richiesta

RAMI: quasi assenti, in ogni caso tutti i tratti leggermente più complicati sono evitabili

ITINERARIO

Questa edizione ci porterà a scoprire la zona centrale e sopruttutto la parte a ovest con la bellissima costa del Sinis.

Venerdi 14 Aprile | Olbia – Buddusò – Per chi parte il venerdì sera salta questa tappa
Sabato 15 Aprile | Buddusò – Abbasanta
Domenica 16 Aprile | Abbasanta – Cabras
Lunedì 17 Aprile | Cabras – Olbia

I pernottamenti sono presso Hotel 3 e 4 stelle

OLBIA: È stata l’antica “capitale” del Giudicato di Gallura e la prima sede vescovile della Gallura. La città, una delle principali della Sardegna, è una realtà industriale e commerciale in piena espansione. Ha conosciuto negli ultimi decenni un rilevante aumento demografico ed uno sviluppo assai rapido della sua economia.

Ricca di insediamenti turistici molto conosciuti, tra i quali Porto Rotondo e Portisco, è dotata di infrastrutture che ne fanno un polo turistico molto importante per l’intera Isola.
Olbia è il motore economico della provincia e uno dei più importanti della regione. A partire dal nucleo storico del corso Umberto I, la città, con il notevole incremento demografico degli anni sessanta, si è notevolmente espansa in ogni direzione.

BUDDUSO’: il suo comune si trova al confine meridionale della provincia di Sassari. Il paese si affaccia a nord sull’altopiano di Buddusò, verso il comune di Alà dei Sardi ed i suoi monti. Questo territorio è attraversato da due fiumi o torrenti: il Rio Mannu che alimenta prima verso ovest la diga di Pattada e successivamente si immette nel lago Coghinas ed il rio Altana che, correndo in senso orientale, si porta, prima di immettersi verso il Tirreno, ad alimentare la diga di Torpè. Dagli ultimi anni ’10, al confine tra il territorio di Buddusò ed Alà dei Sardi, è presente una centrale eolica.
Verso sud ed est il territorio alterna tratti pianeggianti a valloni ed alcune alture, con i suoi 1003 m, Punta Sa Jone rappresenta la vetta più alta. Al confine con l’agro di Bitti, in località Sa Pianedda, nasce il fiume Tirso, che con i suoi 152 km rappresenta il fiume più lungo della Sardegna. Il Tirso, in agro di Buddusò, alimenta la diga di Sos Canales, e poi, nel suo cammino verso la foce sul golfo di Oristano, dopo aver attraversato il Goceano ed il Marghine, si versa nel lago Omodeo, uno dei maggiori laghi artificiali europei.
Il territorio è ricco di granito, materiale lapideo che per decenni è stato fonte di una fiorente attività estrattiva ed utilizzato in tutto il mondo per la costruzione di diversi complessi architettonici e grattacieli. Attualmente, da circa dieci anni, queste attività estrattiva e lavorativa sono in fase di declino mentre il paesaggio ha subito delle gravi “ferite” che hanno sfregiato le bellezze naturali di alcuni luoghi.

ABBASANTA: situato sull’altopiano omonimo nella regione storica del Guilcer. Il territorio di Abbasanta ha una superficie di 3.985 ettari nella parte settentrionale della provincia di Oristano. Confina a nord con Norbello, a sud con Paulilatino e a ovest con Santu Lussurgiu.
La morfologia è generalmente piatta con alcune colline che raggiungono i 400 metri di altitudine. Il territorio è ricco di sorgenti anche se alcune non hanno più acqua a causa del dissesto idrogeologico.

CABRAS: Si trova nella regione del Campidano di Oristano sulla riva sinistra dello Stagno chiamato Mari Pontis. Il territorio confina a nord con i comuni di Riola Sardo e Nurachi e a est con Oristano. A ovest invece il territorio si affaccia sul mare, con un’articolazione costiera di circa 30 km che comprende al suo interno la penisola del Sinis e i due isolotti disabitati di Mal di Ventre e del Catalano. Comprende anche l’isola di Crispele dell’Arcipelago di Santa Crispele.

La quota di partecipazione al Tour 4×4 di 4 giorni è di 490,00 € per persona in pensione completa, in camera doppia.
La quota per i 3 giorni è di 420,00 €.
Sconto bambini fino al 50% in base all’età.
Resta escluso il traghetto per raggiungere Olbia, prenotabile a prezzi agevolati tramite il nostro Tour Operator drivEvent Adventure

La quota comprende:
– Pernottamento 3 notti in camera doppia/matrimoniale
– Pensione completa
– Partecipazione al Tour 4×4 4 giorni
– Organizzazione

La quota non comprende:
– Traghetto per raggiungere l’isola
– Carburante
– Eventuali extra durante il Tour
– Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”

Il costo è valido con un numero minimo di 5 auto e 10 persone adulte partecipanti

Sconti Bambini:
0-2 anni gratis
3-6 anni sconto 50%
7-12 anni sconto 30%

ISCRIZIONE: Per iscriversi al Tour, è necessario compilare in form di iscrizione online tramite il bottone a fondo pagina.

PAGAMENTO:
Per la conferma dell’iscrizione, è richiesto il versamento di una caparra confirmatoria del 30%, da versare tramite:
– Addebito su Carta di Credito inviando i dati a Tour 4×4
– Bonifico Bancario
Conto Corrente intestato a: drivEvent Sas
Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia – Gruppo Intesa
Ag. Castelnuovo di Garfagnana – Via Francesco Azzi
IBAN: IT18W0626070130100000001405

Causale: Iscrizione Pasqua 4×4 in Sardegna…Nome e Cognome…

Per la conferma del traghetto, è richiesto il pagamento anticipato

→ Presentazione Tour 4×4 di Pasqua in Sardegna

→ Promozione Traghetti